Sottoterra - Dischi Sotterranei
Back to the top

Sottoterra

Un progetto editoriale che vuole dare un nuovo punto di vista sulla scena underground e indipendente italiana, distruggendo le attuali omologanti dinamiche di aggregazione di brani e artisti. 20 brani di 20 artisti ogni mese, una copertina di un artista ogni mese diverso e tante storie da chi la scena la vive ogni giorno.

LUGLIO #4

Artwork di Caterina Dufì

Fedeli alla linea, la linea non c’è

Quello che dovete sapere con chiarezza di questo progetto è che non diamo una vera e propria consegna alle persone che decidono di...

di Alberto Tessariol, Dischi Sotterranei

Dall’altra parte

Gli altri. Le ragazze che andavano nei licei di un certo tipo e uscivano con il tipo di un certo tipo, gli aspiranti...

di Teo Filippo Cremonini, Collettivo HMCF

I soldi, le cose e il cuore di noi poveri stronzi

Nel 2020 ho compiuto 33 anni. Sono un nostalgico. Il tempo di fare un respiro profondo e mi sveglierò nel mio letto, naturalmente...

di Roncea

17218777_1266678216701093_6951745411430554727_o

GIUGNO #3

Artwork di Denise Rocchi

E adesso dove ci contiamo?

Scappare a Londra o prendere la bici e andare al festival dietro casa. Cosa ci ha portato via questa pandemia emerge chiaramente nei...

di Alberto Tessariol, Dischi Sotterranei

Caucci2

Non era importante pensarla in maniera diversa, eppure, a 18 anni, ho scelto di andare a Londra da solo e di non passare una vacanza zarra con i miei amici a Rimini-Riccione.

Ero affascinato dalla situa. Comprai una t-shirt, il nuovo dei Green Day e passavo le giornate a disegnare nei parchi. Quella era la mia personalissima libertà.

Oggi si potrebbe dire che fu una scelta alternativa, alternativa rispetto al contesto. Se non c’è un contesto non c’è un’alternativa ad esso, se non c’è un mainstream non c’è un underground, ecco perché ad oggi, sono sull’altro lato della questione.

Di Davide Caucci, Bomba Dischi.

49491332_2136433329772810_4015431945826883838_n

Quando si scioglie una scena

C’è quello che ha avuto una grossa delusione e ha smesso del tutto di suonare anche se al tempo era il più bravo...

19800792_1362124723905975_3997041132075648860_o

Ricordi

Ricordi. I bei ricordi. Di solito riguardano un singolo raro momento di gioia. Uno solo, che ha pure vita breve. Nel corso degli...

MAGGIO #2

Artwork di Luca Salvatori

Ai veterani dell’indie del 2035

Gli episodi più emozionanti della necessità romantica di appartenere a qualcosa, come la definisce Francesco Draicchio de Lo Stato Sociale in questo secondo...

di Alberto Tessariol, Dischi Sotterranei

Sulla linea che non divide

Per la definizione stessa del termine sono stato un teenager tra il 1995 e il 2005. In quegli anni, vuoi per le influenze...

APRILE #1

Artwork di Samuele Canestrari

La mia prima fotografia della scena

Ai primi mille la compilation in regalo all’ingresso.

di Alberto Tessariol, Dischi Sotterranei

Sottoterra continua su Spotify

© Big Maff / Dischi Sotterranei 2013 - 2020